G.B. Palumbo & C. Editore S.p.A. - Rivista annuale online di studi sul teatro antico

Dionysus ex Machina

Elenco notizie
Ordina per:
  • Giuseppe Liotta

    La serata a Colono

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 22 Febbraio 2013

    Regia e Scene di Mario Martone.

    Elsa Morante definisce una “parodia” la sua “Serata a Colono”, liberamente ispirata all’Edipo a Colono di Sofocle che poco prima della morte riprende Edipo re concludendone la vicenda in quella terra vicina ad Atene dove il vecchio e cieco re di Tebe giunge in esilio con la figlia Antigone. L’unico testo scritto per il teatro da quella che alcuni critici letterari considerano la più grande scrittrice italiana si presenta quindi come un controcanto alterato, deliberatamente “rovesciato” rispetto alla tragedia originale. Tuttavia, sia alla lettura, che nella intensa e forte rappresentazione di Cecchi-Martone il testo della Morante vive di una sua luce autonoma come riflessione poetica alta sul disfacimento dell’individuo e della società che lo esprime.

    Continua...
  • Giuseppe Liotta

    Fuori dal Coro

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 12 Luglio 2012

    Prometeo

    Come Edipo, anche Prometeo ha inscritto nel nome la sua storia, il suo destino. Ma diversamente dall’eroe sofocleo a lui sono negate peripezia e riconoscimento condizioni necessarie per pervenire alla catarsi finale. Il Prometeo (a cui in questa edizione siracusana viene sottratta la parola “incatenato”) e la cui stessa attribuzione a Eschilo non è data per certa dalla comunità scientifica dei Filologi Classici (vedi Benedetto Marzullo, I sofismi di Prometeo, La Nuova Italia Editrice 1993) è privo di una forma tragica prestabilita e dichiarata, anomala anche all’interno delle sette tragedie eschilee a noi pervenute, e di una azione drammatica centrale e dominante, perseguita con determinazione. È fatta soprattutto di annunci e promesse di svelamenti, come avvitata su se stessa, chiusa, circolare, morbosamente mentale, a dispetto delle tante intrusioni “spettacolari” che avvengono in scena. Come in un filmico montaggio di attrazioni si susseguono eventi “a soggetto”, non collegati fra di loro, tenuti insieme dallo sguardo di Prometeo e da quello del pubblico.

    Continua...
  • Maddalena Giovannelli, Martina Treu

    Fuoco greco, incendi contemporanei

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 28 Maggio 2012

    Teatro ì, Milano
    dal 2 al 14 maggio 2012

    traduzione Caterina Gozzi - regia Renzo Martinelli
    con Federica Fracassi, Walter Leonardi, Francesco Meola, Valentina Picello, Libero Stelluti
    adattamento Francesca Garolla - scene Renzo Martinelli

    produzione Teatro ì - in collaborazione con Face à face-Parole di Francia per scene d'Italia, Institut Français Milano e Delegazione del Québec a Roma

    Informazioni 
    Teatro ì
    Via Gaudenzio Ferrari, 11 - 20123 Milano
    Tel. 02.8323156
    www.teatroi.org

    1. MARTINA TREU

    “Un Edipo al femminile”: così viene presentato nell’edizione italiana (Incendi, Titivillus, Pisa, 2009) il dramma Incendies (2002) di Wajdi Mouawad, drammaturgo, sceneggiatore, attore e regista nato in Libano, di lingua francese e di nazionalità canadese (www.wajdimouawad.fr). Il richiamo a Edipo è certamente calzante, come vedremo, ma non esaurisce certo il gioco di complesse relazioni che legano la tragedia greca a questo incisivo testo, seconda parte di una “tetralogia della memoria” ancora incompleta...

    2. MADDALENA GIOVANNELLI

    Come i tragici greci, l’autore sa dosare sapientemente il pathos producendo un’alternanza di picchi e strapiombi che dettano il ritmo emotivo dell’opera e tengono avvinto lo spettatore, commuovendolo con un finale profondamente tragico, che vuole essere terribile e forse anche liberatorio...

    Continua...
  • Martina Treu

    CLITEMNESTRA: L'ALTRA DONNA

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 16 Aprile 2012

    Teatro Verdi, Milano
    dal 16 marzo al 5 aprile 2012 - ore 21.00

    Testo e regia Renata Coluccini e Marco Di Stefano
    Con Renata Coluccini, Benedetta Brambilla, Ylenia Santo - Scene Marco Muzzolon - Disegno luci Marco Zennaro - Costumi Mirella Salvischiani - Produzione Teatro del Buratto

    Spettacolo inserito in Invito a Teatro 

    PRIMA NAZIONALE

    Info

    Teatro del Buratto – Uffici: tel. 02 27002476 - fax 02 27001084 - info@teatrodelburatto.it - www.teatrodelburatto.it

    Teatro Verdi - Via Pastrengo, 16 - tel. 02 6880038 - teatroverdi@teatrodelburatto.it

    Continua...
  • Maddalena Giovannelli

    La madre

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 16 Aprile 2012

    Teatro Crt in collaborazione con il Teatro Stabile di Napoli

    24 - 29 febbraio 2012

    in collaborazione con Stratagemmi

    autore e regista: Mimmo Borrelli

    attori: Milvia Marigliano, Mimmo Borrelli, Serena Brindisi, Agostino Chiummariello, Gennaro Di Colandrea, Geremia Longobardo - scene: Luigi Ferrigno costumi: Enzo Pirozzi -  luci: Cesare Accetta - musiche: Placido Frisone - adattamento delle musiche alla scena: Antonio Della Ragione - assistente alla regia: Michele Schiano di Cola - assistente alla scene: Antonio Della Ragione

    durata: 88 minuti

    Medea, nella drammaturgia firmata da Mimmo Borrelli, è Maria Sibilla Ascione: figlia non di Eeta re di Colchide, ma di un noto camorrista del casertano. Questi i contorni de La madre. ‘I figlie so’ piezze ‘i sfaccimma, fortunata messinscena di ispirazione euripidea prodotta dal Crt in collaborazione con il Teatro Stabile di Napoli. La vicenda si svolge interamente in un antro buio che si schiude d’improvviso sotto i piedi di una contenuta platea: disposti lungo i due lati, gli spettatori saranno costretti a spiare, come guardoni, la vita della famiglia mostruosa.

    Continua...
  • Maddalena Giovannelli

    Capusutta - Le donne al Parlamento

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 10 Febbraio 2012

    Teatro comunale Politeama | Lamezia Terme
    20 | 21 novembre 2011 ore 21.00

    Punta Corsara | Teatro delle Albe
    in collaborazione con Scenari Visibili, Associazione La Strada Onlus
    un progetto del Comune di Lamezia Terme | Assessorato alla Cultura

    direzione artistica Marco Martinelli - drammaturgia Marco Martinelli e Emanuele Valenti - regia Emanuele Valenti - guide Christian Giroso, Tonino Stornaiuolo, Giovanni Vastarella -  responsabile tecnico Antonio Gatto - tecnici Giuseppe Di Lorenzo, Marco Esposito, Enrico Giordano - organizzazione Marina Dammacco

    con gli studenti degli istituti superiori di Lamezia Terme:
    - IPSCT Luigi Einaudi
    - Ist. Mag. Tommaso Campanella
    - Liceo Scientifico Galilei
    - Liceo Classico F. Fiorentino
    - i ragazzi e i bambini dell'Associazione La Strada Onlus

    Continua...
  • Maddalena Giovannelli

    "Fedra rivista a tranci" di Andrea Cosentino

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 10 Febbraio 2012

    Cosa dice di noi, il modo in cui gli altri ci vedono?
    La fama di un essere umano, per Euripide e i suoi contemporanei, coincide con la sua stessa essenza: per questo, Fedra preferisce morire piuttosto che vedere la sua reputazione infangata. Apparenza, onore, finzione, lo iato tra ciò che siamo e ciò che sembriamo: come trattare questi temi – così cruciali per il Novecento – nell’epoca del 2.0? Chi è Fedra nel regno dei reality show e dei social network?
    È proprio questa la prospettiva che l’attore e drammaturgo Andrea Cosentino e la regista Valentina Rosati hanno indagato nell’allestimento andato in scena in Novembre al Teatro Argot di Roma e in Dicembre al Litta di Milano. Ad aprire lo spettacolo è una sorta di conferenza stampa nella quale Fedra, il marito Teseo e il figliastro Ippolito si presentano davanti al pubblico e ad immaginarie telecamere: Teseo annuncia l’imminente partenza, Fedra saluta sorridente e muove la mano in stile regina Elisabetta, Ippolito bamboleggia con occhio vacuo.

    Continua...
  • Antigone ovvero una strategia del rito

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 10 Febbraio 2012

    progetto ed elaborazione drammaturgica di Elena Bucci e Marco Sgrosso


    Regia: Elena Bucci con la collaborazione di Marco Sgrosso
    Interpreti principali: Elena Bucci e Marco Sgrosso


    Produzione CTB Teatro Stabile di Brescia
    in collaborazione con Le Belle Bandiere
    con il sostegno del Comune di Russi


    Presso il Teatro Carcano di Milano dal 31.01.12 - 5.02.12


    Grande tragedia di contrasti, l’Antigone di Sofocle ci ha colpito soprattutto per la straordinaria nettezza nell’affrontare temi mitici ma di sconcertante attualità, messa in risalto in modo sorprendente dalla semplicità poetica di una lingua apparentemente così lontana e tuttavia capace di attraversare i secoli, le mode, i mutamenti effimeri, senza nulla perdere dello splendore diretto della sua comunicatività. Tragedia dunque di contrasti, limpidi e insanabili. A cominciare dal nucleo primario che oppone la ragione del cuore di Antigone alla ragione di stato di Creonte, figure mastodontiche nella loro umana vulnerabilità. Sul corpo insepolto di Polinice, guerriero-eroe-traditore di una patria infettata dalla grande colpa di Edipo, si consuma lo scontro delle due “ragioni”: la pietasostinata di Antigone, donna e sorella, e l’inflessibile rigore di Creonte, uomo e sovrano. Che rispecchiano a loro volta il conflitto insanabile tra la legge degli dèi e quella degli uomini.

    Continua...
  • Antigone

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 15 Settenbre 2011

    drammaturgia, regia e interpretazione di Elena Bucci e Marco Sgrosso
    drammaturgia sonora di Raffaele Bassetti ed Elena Bucci
    tastiere Dimitri Sillato
    luci Alessia Massai

    Grande tragedia di contrasti, l’Antigone di Sofocle ci ha colpito soprattutto per la straordinaria nettezza nell’affrontare un tema mitico, ma di sconcertante attualità, messa in risalto dalla semplicità poetica di una lingua apparentemente così lontana, e tuttavia capace di attraversare i secoli senza nulla perdere dello splendore diretto della sua comunicatività.

    Continua...
  • Maddalena Giovannelli, Martina Treu

    Un Edipo al femminile

    categoria: recensioni spettacoli
    pubblicato il: 07 Marzo 2011

    1. Chi ha avuto occasione di conoscere il lavoro di Mimmo Sorrentino, o di incontrarlo, sa che una sua drammaturgia ispirata all’Edipo re di Sofocle non può che essere una discesa negli inferi dell’animo umano.
    I testi di Sorrentino – tra cui Fratello Clandestino e Ave Maria per una gatta morta – prendono vita da una ricerca accurata svolta per decenni con ‘soggetti a rischio’ e in luoghi di disagio sociale; tale percorso di osservazione porta inevitabilmente il drammaturgo e regista ad addentrarsi nei ‘buchi neri’ della società occidentale (si veda Francesca Serrazanetti, Dall’osservazione al testo. Intervista a Mimmo Sorrentino, «Stratagemmi. Prospettive teatrali» VIII, dicembre 2008, 179-187).

    Continua...
Cerca in notizie...

Puoi affettuare la ricerca inserendo
il titolo o l’autore.

Scheda abboanmenti

Registrati gratuitamente alla rivista online

Dionysus ex machina, rivista on line di studi sul teatro antico pubblicata con cadenza annuale, si articola in sei sezioni (Testi, Dopo l'antichità, Scene, Monumenti, Cinema, Laboratori. Scuola e Università) e in uno spazio ulteriore (Notizie) costantemente aggiornato, che ospita annunci, recensioni e agili schede di spettacoli teatrali, libri, convegni, festival attinenti alla drammaturgia e, più in generale, alla cultura classica. Sono disponibili liberamente tutti gli articoli, i contenuti multimediali, lo spazio Notizie e i link, previa registrazione gratuita.

I volumi della Biblioteca di DEM possono essere acquistati interamente o per singoli articoli tramite Casalini Libri.

REGISTRATI