G.B. Palumbo & C. Editore S.p.A. - Rivista annuale online di studi sul teatro antico

Dionysus ex Machina

pubblicato il: 08 Giugno 2015
categoria: eventi
Martina Treu

Duilio Cambellotti: un artista, due mostre dall'uno all'altro mare

Al genio versatile di Duilio Cambellotti (1876-1960), artista, illustratore, scenografo e costumista dei primi spettacoli classici a Siracusa, rendono omaggio due mostre aperte in contemporanea, rispettivamente, a Siracusa e a Bari.

La prima è allestita dal 15 maggio al 30 giugno nella sede storica della Fondazione INDA, in corso Matteotti, e come di consueto prende spunto dagli spettacoli in scena quest’anno al teatro greco, offrendo un utile termine di confronto con precedenti allestimenti delle stesse opere: tra i reperti esposti (custoditi nell’Archivio Fondazione INDA di Siracusa e selezionati con cura da Elena Servito), spiccano i preziosi e raffinati bozzetti di Cambellotti per le scene e i costumi del primo allestimento dell’Ifigenia in Aulide di Euripide al teatro greco (1930). Pochi pezzi, ma tutti capolavori che meritano sicuramente una visita (per info e immagini si veda il sito.

Ben più numerose, eterogenee e per molti versi sorprendenti le creazioni in mostra a Bari, nella personale dedicata a Cambellotti: “Le grazie e le virtù dell’acqua” (27 febbraio-14 giugno 2015: www.mostracambellotti.it).

Oltre centoventi opere tra sculture, dipinti, bozzetti, studi per affreschi, illustrazioni, progetti, vasi e altri oggetti – di straordinaria varietà e di qualità eccelsa– sfilano lungo un affascinante percorso di tre piani nel magnifico Palazzo dell’Acquedotto pugliese, costruito tra il 1925 e il 1935 nel cuore del quartiere murattiano (in via Salvatore Cognetti, dietro il teatro Petruzzelli). Dell’intero edificio Cambellotti dal 1931 in poi progettò e realizzò la decorazione, inclusi gli arredi, le pareti e la pavimentazione, giocando con temi, motivi e materiali in modo da creare sapienti variazioni sul tema dell’acqua (naturale omaggio alla sede), che ancora oggi stupiscono per la freschezza e l’inventiva (in particolare i marmi policromi, giocati sui toni dell’azzurro, e i vetri che si alternano ai legni colorati degli intarsi). L’acqua comprensibilmente fa da filo conduttore anche alla mostra (corredata di un ottimo sito e di un pregevole catalogo), dove la collezione permanente del Museo è arricchita di preziosi prestiti da archivi e collezioni esterne.

Il palazzo di per sé vale il viaggio, ma non è sempre aperto al pubblico e a maggior ragione merita una visita durante la mostra: non solo studenti, classicisti o spettatori di Siracusa, ma tutti gli appassionati di arte antica e moderna potranno emozionarsi nel riconoscere la vena più intima, profonda e autentica del classicismo ‘rivisitato’ di un cultore del mondo antico, un vero ‘’artista di Dioniso’ quale fu, per tutta la vita, Duilio Cambellotti.

 

I. IN MOSTRA A SIRACUSA

LE SUPPLICI di Eschilo
IFIGENIA IN AULIDE di Euripide
MEDEA di Seneca
Raccontate attraverso i documenti AFI

Sala degli Argonauti - Palazzo Greco, Corso Matteotti 29, Siracusa
15 Maggio - 30 Giugno 2015

Selezioni d’Archivio: ELENA SERVITO
Progetto grafico e installazione: CARMELO IOCOLANO
Allestimento: LABORATORIO SCENOGRAFICO e SARTORIA INDA

 

II. IN MOSTRA A BARI

Duilio Cambellotti. Le grazie e le virtù dell’acqua

A cura di Emanuela Angiuli

Palazzo dell’Acquedotto pugliese - Via Salvatore Cognetti 36, Bari
27 febbraio - 14 giugno 2015

Cerca in notizie...

Puoi affettuare la ricerca inserendo
il titolo o l’autore.

Scheda abboanmenti

Registrati gratuitamente alla rivista online

Dionysus ex machina, rivista on line di studi sul teatro antico pubblicata con cadenza annuale, si articola in sei sezioni (Testi, Dopo l'antichità, Scene, Monumenti, Cinema, Laboratori. Scuola e Università) e in uno spazio ulteriore (Notizie) costantemente aggiornato, che ospita annunci, recensioni e agili schede di spettacoli teatrali, libri, convegni, festival attinenti alla drammaturgia e, più in generale, alla cultura classica. Sono disponibili liberamente tutti gli articoli, i contenuti multimediali, lo spazio Notizie e i link, previa registrazione gratuita.

I volumi della Biblioteca di DEM possono essere acquistati interamente o per singoli articoli tramite Casalini Libri.

REGISTRATI